fbpx

Se non sei soddisfatto del tuo attuale sito e vuoi cambiarlo, aggiornarlo o adeguarlo ai moderni standard contattaci, studieremo insieme un progetto personalizzato adatto alle tue esigenze

SEGUICI SUI SOCIAL

Ualà > web marketing  > Come pubblicizzare la propria attività su internet
come pubblicizzare attivita online

Come pubblicizzare la propria attività su internet

Quella che hai letto nel titolo è la domanda che prima o poi, tutte le persone che hanno un’attività e si rendono conto della potenza di internet come mezzo di comunicazione e come mezzo pubblicitario, si pongono. Nella maggior parte dei casi, questa domanda, viene poi fatta al nostro caro amico Google!

Quasi sicuramente sei su questo articolo proprio per via delle fatidica domanda. Vedrò quindi di risponderti nel modo più chiaro possibile, così che tu sappia cosa fare, dopo aver letto questo post fino in fondo.

Vediamo quindi i 5 principali e migliori modi per promuovere la tua azienda, il tuo negozio o te stesso on-line!

1 – Sito Web

Sembra banale e scontato, ma il primo passo da fare per pubblicizzare un’attività su internet è avere un sito web! Il sito è infatti la base della presenza online, possiamo considerarlo una vetrina della nostra attività, o l’estensione del nostro biglietto da visita!

Sul sito possiamo raccogliere tutte le informazioni riguardanti la nostra azienda, il vantaggio è che non abbiamo vincoli di spazio come appunto su di un volantino o su di un biglietto da visita.

Il sito si collega a tutti gli altri strumenti online, o meglio tutti gli altri strumenti si collegano al sito web!

Quindi per iniziare con il piede giusto nel pubblicizzare la propria attività online, serve un bel sito web responsive!
Se hai già un sito web, e vuoi verificare se è responsive, visita la nostra pagina per verificare se il tuo sito è responsive.

2 – Scheda Google My Business

La seconda mossa, per pubblicizzare il proprio lavoro in rete è molto utile soprattutto se abbiamo una sede in cui vogliamo accogliere i nostri clienti! Google my business è uno strumento gratuito messo a disposizione da google ed è in grado di dare molte soddisfazioni.

Inserendo la propria attività su Google My Business otteniamo subito tre grandi vantaggi: il primo è quello di apparire sulle mappe di google, anche in modalità navigatore, quindi chiunque si trovi ad utilizzare un pc, uno smartphone o un tablet nei pressi della nostra attività e non solo, potrà vedere chi siamo e dove siamo. Il secondo vantaggio consiste nella scheda che viene creata con i dati che inseriamo al momento dell’iscrizione, ovvero una scheda che contiene immagini, orari e contatti. Tutte informazioni fondamentali per fare in modo che un utente si metta in contatto con noi o visiti la nostra sede di lavoro. Il terzo vantaggio consiste nel collegare il proprio sito, alla scheda Google my Business, potendo quindi indirizzare gli utenti verso il sito, che contiene tutte le informazioni utili!

Se non hai mai sentito parlare di questo potentissimo strumento, ti consiglio di leggere il nostro articolo che spiega cos’è Google My Business e come funziona.

3 – Social Network

I social network, Facebook ed Instagram in particolare, rappresentano un’immensa fonte di traffico! Soltanto Facebook vanta più di 40 milioni di utenti attivi ogni mese, in Italia! Sono dati davvero interessanti a pensarci bene.

I social network rappresentano un ottimo modo per promuovere un’attività attraverso l’utilizzo di internet. La scelta del giusto social network, va fatta in maniera strategica, capendo a chi ci vogliamo rivolgere ed in che modo. Una volta che abbiamo questi 2 dati, potremmo capire quale social sia meglio per l’attività. A esempio se parliamo si un negozio di abbigliamento o di cosmetici, Facebook ed Instagram insieme, rappresentano un’immensa fonte di visitatori, così come un negozio di biciclette, un bar, un pub o un parrucchiere.

Entrare nei social e mettersi in contatto con il giusto pubblico richiede un pò di impegno ma, se fatto bene, ripaga sicuramente! Inoltre sui social, abbiamo la possibilità di aggiungere contenuto giornalmente ed in maniera abbastanza veloce. Anche qui, le pagine social è bene che siano collegate sempre ad un sito web!

Se vuoi approfondire meglio l’argomento social network, ti consiglio i 2 articoli seguenti:

Primo approccio a Facebook, per aziende
Social network per aziende: come possono essere utili al fatturato

4 – SEO

Se non hai mai sentito l’acronimo SEO, significa Search Engine Optimization. In poche parole, è l’ottimizzazione per i motori di ricerca, la parte di web marketing che si occupa di fare in modo che una determinata pagina web raggiunga le prime posizioni nei risultati di ricerca.

Includere una strategia SEO nel pubblicizzarsi online, fa sempre bene. Essere nelle prime posizioni su Google, per ricerche inerenti alla nostra attività fa in modo che moltissime persone vedano il nostro sito e di conseguenza conoscano la nostra attività.

Fare delle attività seo sul proprio sito richiede tempo e denaro, ma se fatta bene è un’ottima risorsa per pubblicizzare un’attività on line in maniera continua e duratura.

Se hai un sito e vuoi sapere se è posizionato e com’è messo lato SEO, ti consiglio di inviare una richiesta di analisi gratuita tramite la nostra pagina dedicata a verificare il posizionamento di un sito

5 – SEM: Inserzioni Google AdWords e Facebook Ads

SEM significa Search Engine Marketing, e fa parte del web marketing. Fare SEM quindi significa avviare delle campagne di annunci su Google (Google AdWords), Facebook (Facebook Ads), Instagram o altri portali. Per intenderci, sto parlando dei primissimi risultati di google, che riportano sul lato sinistro la scritta Ann, o i post con scritto sponsorizzato sui social.

Creando ed impostando in maniera ottimale questi annunci, possiamo quindi mostrarli ad un numero molto elevato di potenziali clienti, che solitamente vengono scelti tramite targetizzazione. La targetizzazione ci permette di selezionare il pubblico che più ci interessa, quello che sappiamo essere maggiormente interessato al nostro prodotto o servizio.

E’ chiaro che per fare questo, serve investire del denaro su queste piattaforme, che hanno un costo per ogni click ricevuto. Il costo varia molto in base all’argomento, alla competitività ed al budget finora investito dai competitor per ogni click.

La SEM ha il vantaggio di metterci immediatamente in primo piano, e mostrare la nostra attività ad un numero molto elevato di persone. Ovviamente, lo svantaggio è che appena qualcuno offre di più per ogni click o appena finisce il budget investito, l’annuncio  sparice, cosa che non accade se ci posizioniamo nelle prime posizioni con la SEO.

Questi erano 5 modi per pubblicizzare un’azienda online, ovviamente tutte queste strategie sono valide anche per liberi professionisti, attività commerciali e siti web. La cosa migliore, sarebbe studiare una strategia completa, che li comprenda tutti e 5 per ottenere dei risultati maggiori!

Se hai delle domande o vuoi condividere delle opinioni, saremo felici di leggerle nei commenti qui sotto, se invece hai bisogno di assistenza o consulenza, puoi scriverci o telefonarci tramite la pagina contatti.

 

 

Commenti:
  • IDeals
    15 maggio 2018 at 11:36

    Eccezionale! Grazie! Sei fantastico.

Lascia un commento