fbpx

Se non sei soddisfatto del tuo attuale sito e vuoi cambiarlo, aggiornarlo o adeguarlo ai moderni standard contattaci, studieremo insieme un progetto personalizzato adatto alle tue esigenze

SEGUICI SUI SOCIAL

Ualà > E-commerce  > Strategie social per e-commerce: da dove iniziare
strategie social media marketing per ecommerce

Strategie social per e-commerce: da dove iniziare

Avere un sito web efficace, funzionale dal punto dell’accessibilità e l’ottimizzazione SEO è un buon punto di partenza, ma non basta. E’ fondamentale anche avere una buona  strategia social perché il nostro e-commerce funzioni e raggiunga l’obiettivo che ci siamo preposti: creare business.

Per questo iniziamo ad analizzare alcuni degli aspetti che vanno curati nella stesura di una buona e redditizia strategia; in questo articolo valuteremo (proseguire mento in seguito con altri articoli) alcuni punti:

  • La creazione di un piano editoriale completo
  • L’utilizzo all’interno della strategia di strumenti come i  video
  • L’importanza delle sponsorizzazioni social

Strategie Social Media Marketing per Ecommerce

Hai scelto di avere un sito e-commerce perché il tuo obiettivo è quello di vendere on line (integrando la vendita tradizionale del tuo negozio, piuttosto che aprendo un’attività esclusivamente “on line”). Avere il sito però non è sufficiente , per attirare i potenziali acquirenti sulle schede dei prodotti devi fare promozione. Devi cioè mettere in luce la tua attività e se vuoi che questo sia efficace lo devi fare in modo targettizzato.

Cosa vuol dire? Significa che le strategie social per e-commerce non vanno “buttate li a caso”, ma vanno integrate in una strategia più ampia.

Soprattutto, devono parlare a soggetti specifici. Oggi sparare nel mucchio non ha più senso, ci sono gli strumenti utili per creare delle pubblicazioni efficaci ad ottimizzare la tua vendita online affinché porti numeri e risultati concreti

Il piano editoriale completo

Abbiamo già affrontato in altri articoli del blog l’importanza della strategia alla base di ogni progetto web e in tal senso l’ecommerce non fa eccezione. Il motivo è semplice: sui social vincono due elementi su tutti gli altri: buoni contenuti e le conversazioni. Quindi, se vuoi avere dei buoni risultati in questo settore devi decidere cosa pubblicare e come usare i vari canali social. Tenendo presente che:

  • Ogni canale ha le sue specificità e quello che va bene su uno non è detto che porti risultati su un altro.
  • Anche se sembrano impersonali i social funzionano solo mettendoci la faccia, quindi occorre “esporsi” in prima persona!
  • Le conversazioni restano pubbliche e oltre a fornire una risposta all’interlocutore principale, fungono da “vademecum” sui vari argomenti trattati anche per tutti coloro che non pongono domande, ma leggono le risposte.
  • Coinvolgere e condividere qualità: anche se può sembrare uno spreco di tempo e professionalità non è vera l’idea che io ti fornisco una “pillola di saggezza” e poi tu ti rivolgi ad altri per l’acquisto. Fornire qualità “gratuitamente” non farà perdere il cliente, anzi!

Naturalmente l’efficacia di un piano editoriale è tanto più valido quanto più esso è vario. Questo significa che non puoi parlare solo di te e di quello che vendi. Le persone si annoiano e non amano seguire pagine Facebook o account Instagram che vogliono solo vendere. E’ in quest’ottica infatti che fornire “formazione” e contenuti di qualità permette agli utenti di seguirti senza sentirsi pressato dal fatto che gli vuoi vendere qualcosa: ti leggono con maggior interesse e si ricordano di te quando avranno preso la decisione di effettuare un acquisto.

L’impiego dei  video nella propria strategia e-commerce

Se c’è un elemento che ormai non si può trascurare è quello dei video sui social. In particolare nell’universo Facebook e Instagram, senza dimenticare il potentissimo strumento che rappresenta YouTube,  che ormai è diventata una delle piattaforme più usate per fruire contenuti online, dalle pubblicità ai tuttorial per far funzionare qualsiasi cosa.

Consapevoli che le persone usano i telefonini per aggiornarsi e per navigare, possiamo guardare ai video come un importantissimo strumento di comunicazione. Nello specifico è utile usare questi canali per promuovere prodotti o per far vedere come risolvere problemi, spesso i commenti ai video diventano quasi delle sezioni di Faq’s, dove saranno i follone stessi a fornirsi informazioni e soluzioni, determinando anche un tuo risparmio di tempo. A maggior ragione da quando la presenza delle dirette ha dato una nuova spinta a questi canali, è essenziale declinare la tua strategia sui social in modo funzionale alle necessità di uno shop online.

Le sponsorizzazioni social

Questo è uno dei punti che spesso viene messo da parte, pensando che alla base di tutto ci sia sempre la pubblicazione gratis sulla pagina Facebook. No, mi dispiace: fare social media marketing per e-commerce vuol dire investire per ottenere visibilità. L’advertising è l’anima assoluta di tutto ciò. In particolar modo quella su Facebook, è la più efficace e potente.

Come abbiamo già avuto modo di discutere in precedenti articoli, ma anche ribadito più volte in questo,  la presenza sui social è fondamentale ma non è gratuita. Non lo è negli aspetti in cui non ci viene richiesto denaro, poiché comunque richiede impegno e ore di lavoro (e sappiamo bene come il tempo sia comunque denaro) e tanto meno è una presenza gratuita se deve essere targettizzata in modo funzionale alla strategia e-commerce.

L’ADV è sicuramente la strategia più adatta all’e-commerce perché fornisce gli strumenti necessari per delineare gli aspetti più funzionali al business (ad esempio facilitando la definizione del tipo di obiettivo da raggiungere: traffico, lead generation e vendite). Inoltre puoi definire il target con precisione.

Dunque la base di partenza per sfruttare i social network con una marcia in più, che meglio performi l’obiettivo finale,  è creare delle sponsorizzazioni per spingere il prodotto. Vale a dire ciò che ti interessa veramente. Inoltre vengono forniti gli strumenti più adatti alla misurazione precisa ed obiettiva della campagna stessa, che non risulterà quindi in balia di valutazioni non soggettive,  ad opinioni.

Parleremo prossimamente anche di altri aspetti importanti della strategia funzionale ad un e-commerce e cioè:

  • Remarketing o retargeting
  • Chatbot per Facebook
  • La collaborazione con degli influencer
  • Utilizzo dei contenuti prodotti dagli utenti

Al momento chiudiamo qui e lasciamo il tempo che questi argomenti vengano un po’ digeriti e rielaborati, consapevoli che alla base di tutto ci sia un aspetto fondamentale, non trascurabile: delineare una strategia e far funzionare il proprio e-commerce non è un gioco da ragazzi. Non basta sedersi davanti ad un pc ed avere un paio di profili social perché tutto funzioni e magicamente ci arrivino denaro e soddisfazioni.
Come per ogni mestiere ed attività c’è bisogno di formazione,  bisogna essere in grado di gestire tutto questo con la professionalità necessaria: altrimenti si rischia di ottenere il risultato contrario!

Nessun Commento

Lascia un commento